Composizione e compiti

Il consiglio di intersezione nella scuola dell’infanzia, il consiglio di interclasse nella scuola primaria ed il consiglio di classe nella secondaria sono rispettivamente composti dai docenti delle sezioni, dei gruppi di classi parallele o di ogni singola classe, inclusi i docenti di sostegno (art. 5 dlgs 297/94). Vi fanno parte, altresì: a) nella scuola dell’infanzia e primaria, per ciascuna sezione o classe un rappresentante eletto dai genitori degli alunni iscritti; b) nella scuola secondaria di primo grado, quattro rappresentanti eletti dai genitori degli alunni iscritti alla classe; c) nella scuola secondaria di secondo grado, due rappresentanti eletti dai genitori degli alunni iscritti alla classe, nonché due rappresentanti degli studenti, eletti dagli studenti della classe; E’ presieduto dal dirigente, che lo convoca, o da un docente da egli delegato e si riunisce in ore non coincidenti con l’orario delle lezioni. Funge da segretario uno dei docenti membro del consiglio designato dal dirigente. Ha il compito di formulare al collegio dei docenti proposte in ordine all’azione educativa e didattica e ad iniziative di sperimentazione e di agevolare ed estendere i rapporti tra docenti, genitori ed alunni. Le competenze relative alla valutazione, al coordinamento didattico e ai rapporti interdisciplinari spettano al consiglio di intersezione, di interclasse e di classe con la sola presenza dei docenti. Il consiglio di classe (art. 1 del DPR 235/07) adotta anche le sanzioni e i provvedimenti che comportano l’allontanamento dalla comunità scolastica inferiore ai 15 giorni. La nota del 31 luglio 2008 precisa che il consiglio esercita questa competenza alla presenza anche degli studenti e dei genitori che dovranno astenersi ove faccia parte dell’organo lo studente sanzionato o il genitore di questi con conseguente surroga. * i richiami normativi sono tratti da Edscuola ed altri siti istituzionali

Modified by Jessica Paschini